Gruppi la Buona Notizia

CHI SIAMO

Siamo famiglie e adulti cattolici, formati nella Spiritualità di S. Ignazio di Loyola.

Alcuni di noi hanno iniziato un cammino di fede  all’inizio degli anni ’80, accompagnati da una guida spirituale, P. Paolo Bizzeti, gesuita.

Il desiderio che ci anima è quello di approfondire la conoscenza della persona di Gesù, del suo popolo, di chi lo ha seguito allora e di chi continua a seguirlo oggi.

Dagli anni ’80 in poi, sono sorti vari gruppi con caratteristiche diverse, ma con lo stesso approccio alla Parola di Dio, attraverso  gli Esercizi Spirituali, la drammatizzazione dei testi, la narrazione e l’approfondimento dello studio teologico. Sono tutti strumenti che ci aiutano ad entrare in modo attivo e personale nei testi biblici, per scoprire che la storia delle persone di cui parlano, non è affatto diversa dalla nostra.

Abbiamo approfondito come la Parola di Dio entra nelle nostre dinamiche affettive, attraverso l’ascolto delle risonanze (ciò che la Parola muove nella “pancia”) e la condivisione con i compagni di cammino. Tutto questo ha creato fra di noi legami molto profondi e stabili.  

 

PERCHE’  QUESTO NOME

La parola “Vangelo” viene dal greco e significa, appunto, “Buona Notizia”.

Ma quale “Buona Notizia”? La Buona Notizia è la vita, la morte e la resurrezione di Gesù, Figlio di Dio, venuto per mostrarci il volto di Dio Padre.

Gesù muore per noi perché ci ama fino in fondo e per la sua Resurrezione sappiamo che, con Lui, la morte non avrà l’ultima parola, ma l’avrà la Vita; questa è la vera Buona Notizia per ognuno!  

 

COSA FACCIAMO

Ciascun gruppo ha come fulcro l’ascolto della Parola di Dio, la condivisione e l’apertura all’esterno tramite attività di annuncio della Buona Notizia, di servizio, di promozione umana, culturali e sociali, attraverso le quali cerchiamo di comunicare l’esperienza di liberazione che abbiamo fatto grazie all’incontro con Gesù.

Alcuni gruppi hanno aderito alle CVX (Comunità di Vita Cristiana), associazione di laici radicati nella spiritualità ignaziana.

Altri gruppi hanno dato vita a progetti comunitari e si occupano dell’accoglienza di minori e di persone in difficoltà: la comunità Maranà-tha e la comunità La Tenda di Abraham.

Vi sono poi gruppi di preghiera e condivisione (gruppo Jobel) e singole persone che hanno fatto con noi un cammino e rimangono legati a questa esperienza, usufruendo di alcune occasioni di formazione e collaborando in attività di apostolato promosse dai gruppi e da un’Associazione appositamente creata, che si chiama “Servire La Buona Notizia”.

Tra le attività di apostolato che, in maniera trasversale, coinvolgono diverse persone dei Gruppi La Buona Notizia, ricordiamo:

  • la collaborazione con la casa per Esercizi Spirituali dei gesuiti “Villa S. Giuseppe” di Bologna, sia nella gestione, che nell’accompagnamento spirituale, e nella conduzione di specifici Esercizi  rivolti alle coppie di sposi e ai fidanzati;
  • la collaborazione nelle singole realtà parrocchiali in cui ciascuno è inserito;
  • la collaborazione con l’Ufficio Catechistico Diocesano di Bologna nel riorganizzare gli itinerari di Iniziazione Cristiana;
  • la collaborazione con Pardes Edizioni e Pardes Formazione (società nate nel contesto dei Gruppi) per la realizzazione di laboratori in cui approfondire i contenuti e le tecniche della  trasmissione della Parola di Dio.